Connect with us

Serie A

Uragano Napoli, Sassuolo KO: 6-1 con Osimhen e Kvara show

Published

on

Sprazzi di vecchio Napoli, quello che ha fatto stropicciare gli occhi all’Italia e all’Europa appena una stagione fa. Al Mapei finisce 6-1 per gli uomini di Calzona che mettono a referto una travolgente prestazione condita dalla tripletta di Osimhen. E dire che il pubblico di casa ha vissuto per un attimo l’illusione di un’inattesa rinascita agli ordini dell’esordiente Bigica, passato in vantaggio in avvio di gara con il battesimo in rete di Racic.

Un vero e proprio fuoco di paglia spazzato via dall’uragano Napoli, in particolare da un Di Lorenzo rientrante ed intraprendente a tal punto da imbeccare il tacco di Anguissa, che apparecchia a Rrahmani un dolce gol del pari. Da quel momento in poi, è festa partenopea e Osimhen torna ad indossare la sua maschera con i connotati da supereroe. In un lampo, il doppio vantaggio è servito e l’attaccante nigeriano trova anche il tempo di riaggiustare la rete, sganciata da Consigli che rischia di subire un eurogol da Kvaratskhelia.

Kvaratskhelia sale in cattedra

Il second0 tempo parte con uno spunto di Laurienté, che batte una punizione insidiosa ma senza esito nell’area azzurra. Per il Sassuolo, da quel momento, si concretizza il Profondo Rosso di questo recupero della 21° giornata di Serie A. Su un altro – l’ennesimo – pallone perso arriva il tris personale di Osimhen, seguito da un lampo vecchia maniera di Kvaratskhelia. Il georgiano converge da sinistra sul suo destro, lasciando di sasso un Consigli che stasera – indubbiamente – avrebbe preferito trovarsi altrove.

Il resto del match, chiuso dalla doppietta di Kvara con un bolide di sinistro, è accademia di gestione del risultato degli uomini di Calzona, che si regala la prima vittoria convincente da tecnico del Napoli e prepara il terreno per domenica prossima: al Maradona arriverà la Juventus. Al contrario, il cambio di guida non è coinciso con una prima impresa in quel di Reggio Emilia, ed il Sassuolo che vede prendere forma lo spettro di un’inattesa retrocessione. Domenica, a Verona, lo scontro diretto in programma assumerà i tratti di una vera e propria finale.

Serie A

Juventus, annunciato Thiago Motta: si avvicina Douglas Luiz

La Juventus ufficializza Thiago Motta come nuovo allenatore. L’ex Bologna succederà ad Allegri e siederà sulla panchina bianconera fino al 2027. In parallelo, si avvicina Douglas Luiz

Published

on

Thiago Motta

Dopo una lunga attesa arriva finalmente l’ufficialità. Thiago Motta sarà il nuovo allenatore della Juventus, che ha ufficializzato l’accordo fino al 2027 con l’ex allenatore del Bologna che seguiva sin da inizio anno. Al contempo, la Vecchia Signora è ad un passo da Douglas Luiz dall’Aston Villa, primo rinforzo per Motta insieme a Di Gregorio dal Monza. Per il centrocampista brasiliano, la Juventus è pronta a garantire 20 milioni agli inglesi insieme ai cartellini di Iling Jr e McKennie.

Continue Reading

Serie A

Conte al Napoli, le cifre dell’accordo con De Laurentiis

Contratto fino al 2027 e ingaggio da top assoluto: Antonio Conte torna in Serie A e lo fa sulla panchina del Napoli di Aurelio De Laurentiis

Published

on

Conte e De Laurentiis

La giornata di ieri ha sciolto ogni dubbio, semmai ce ne fossero ancora. Antonio Conte è il nuovo allenatore del Napoli e la tanto agognata firma sul contratto è stata apposta tra foto e sorrisi.

“Forza Napoli” ha ribadito il tecnico salentino intercettato dai primi microfoni, una dichiarazione d’amore che potrebbe stonare con il suo passato sportivo ma calza a pennello con la sua ambizione. Per questo, De Laurentiis ha optato per un triennale da 6 milioni a stagione, stesso ingaggio che all’ombra del Vesuvio si riserva al top player.

E Conte lo è, checché se ne dica: tre Scudetti con la Juventus e uno con l’Inter lo rendono pienamente consapevole dell’ambiente Serie A, soprattutto dell’alta classifica. Piazzamento da agguantare assolutamente per non ripetere la sciagurata annata appena conclusa ed in tal senso tanto – forse tutto – dipenderà dalle strategie di mercato dei prossimi mesi.

Continue Reading

Serie A

Inter, Oaktree ha deciso: Marotta è il nuovo presidente

Beppe Marotta è il nuovo presidente dell’Inter. Le quotazioni del dirigente nerazzurro sono decollate nelle ultime ore, fino alla finale approvazione da parte di Oaktree

Published

on

Marotta, Inter @Twitter

L’Inter muta i ruoli a livello dirigenziale e non solo per quanto riguarda la proprietà. Il fondo Oaktree, infatti, ha ufficializzato la nomina di Beppe Marotta come nuovo presidente del club nerazzurro.

L’ormai ex amministratore delegato è il 22º della storia dell’Inter a ricoprire tale carica e ha speso parole al miele per Oaktree: “Li ringrazio, sono orgoglioso di far parte dell’Inter. Questa nomina è il riconoscimento lavoro svolto da molte persone in questi 3 anni”.

Continue Reading

Trending