Connect with us

Serie A

Squalifica Pogba, confermati 4 anni: la risposta del francese

Published

on

Paul Pogba Juventus scaled 1

Verdetto confermato. Paul Pogba, centrocampista della Juventus è stato squalificato per 4 anni dal Tribunale Nazionale Antidoping accogliendo così la proposta iniziale della Procura. Una vera e propria batosta per il francese, che stando a quanto notificatogli in via ufficiale potrà tornare a giocare all’età di 34 anni e 6 mesi. Lontano, probabilmente, dalla Torino bianconera.

Il calvario di Pogba ha inizio lo scorso 20 agosto, quando si è sottoposto ad uno dei consueti test antidoping al termine di Udinese-Juventus. Un match in cui il calciatore ha sostato in panchina per tutta la durata dei 90′ e che ha sancito, in seguito agli esami, la positività al DHEA. Si tratta di un farmaco non autorizzato, che Paul avrebbe assunto inconsapevolmente. Su tale assunto si baserà la difesa del numero 10 della Vecchia Signora, che in passato all’ombra della Mole ha deliziato anche i palati più esigenti a suon di gol ed assist.

Pogba non si arrende: “Ora il ricorso”

Momenti che rischiano di appartenere, ormai, soltanto al passato sebbene Pogba si sia esposto sui social con un duro comunicato: “Verdetto ingiusto. Sono triste, scioccato e affranto. Quando sarò libero da restrizioni legali tutto sarà più chiaro. Ma non ho mai consapevolmente o deliberatamente assunto integratori che violano le norme antidoping”. La battaglia legale per ottenere uno sconto della pena, dunque, è solo all’inizio. Come annuncia Pogba in chiusura di comunicato: “Presenterò ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport”.

Si tratta dell’ultima spiaggia per il calciatore francese, che ha vissuto anni travagliati a cavallo della fine della sua esperienza con il Manchester United e l’inizio della sua seconda con la Juve. Prima lo scontro legale con il fratello, con tanto di rapimento e ricatto di natura economica, poi gli innumerevoli infortuni che ne hanno minato la continuità in campo, non consentendogli di performare al massimo.

L’ennesima doccia fredda, perciò, rischia di scrivere la parola fine su una carriera condotta per anni ad altissimi livelli ma crollata sul più bello per Pogba, che non è più tornato ai livelli cui ci aveva abituato nei suoi primi anni in Serie A. E forse questo – sconto della pena o meno – rappresenta il più grande rimpianto della sua vita sportiva.

Serie A

Juventus, annunciato Thiago Motta: si avvicina Douglas Luiz

La Juventus ufficializza Thiago Motta come nuovo allenatore. L’ex Bologna succederà ad Allegri e siederà sulla panchina bianconera fino al 2027. In parallelo, si avvicina Douglas Luiz

Published

on

Thiago Motta

Dopo una lunga attesa arriva finalmente l’ufficialità. Thiago Motta sarà il nuovo allenatore della Juventus, che ha ufficializzato l’accordo fino al 2027 con l’ex allenatore del Bologna che seguiva sin da inizio anno. Al contempo, la Vecchia Signora è ad un passo da Douglas Luiz dall’Aston Villa, primo rinforzo per Motta insieme a Di Gregorio dal Monza. Per il centrocampista brasiliano, la Juventus è pronta a garantire 20 milioni agli inglesi insieme ai cartellini di Iling Jr e McKennie.

Continue Reading

Serie A

Conte al Napoli, le cifre dell’accordo con De Laurentiis

Contratto fino al 2027 e ingaggio da top assoluto: Antonio Conte torna in Serie A e lo fa sulla panchina del Napoli di Aurelio De Laurentiis

Published

on

Conte e De Laurentiis

La giornata di ieri ha sciolto ogni dubbio, semmai ce ne fossero ancora. Antonio Conte è il nuovo allenatore del Napoli e la tanto agognata firma sul contratto è stata apposta tra foto e sorrisi.

“Forza Napoli” ha ribadito il tecnico salentino intercettato dai primi microfoni, una dichiarazione d’amore che potrebbe stonare con il suo passato sportivo ma calza a pennello con la sua ambizione. Per questo, De Laurentiis ha optato per un triennale da 6 milioni a stagione, stesso ingaggio che all’ombra del Vesuvio si riserva al top player.

E Conte lo è, checché se ne dica: tre Scudetti con la Juventus e uno con l’Inter lo rendono pienamente consapevole dell’ambiente Serie A, soprattutto dell’alta classifica. Piazzamento da agguantare assolutamente per non ripetere la sciagurata annata appena conclusa ed in tal senso tanto – forse tutto – dipenderà dalle strategie di mercato dei prossimi mesi.

Continue Reading

Serie A

Inter, Oaktree ha deciso: Marotta è il nuovo presidente

Beppe Marotta è il nuovo presidente dell’Inter. Le quotazioni del dirigente nerazzurro sono decollate nelle ultime ore, fino alla finale approvazione da parte di Oaktree

Published

on

Marotta, Inter @Twitter

L’Inter muta i ruoli a livello dirigenziale e non solo per quanto riguarda la proprietà. Il fondo Oaktree, infatti, ha ufficializzato la nomina di Beppe Marotta come nuovo presidente del club nerazzurro.

L’ormai ex amministratore delegato è il 22º della storia dell’Inter a ricoprire tale carica e ha speso parole al miele per Oaktree: “Li ringrazio, sono orgoglioso di far parte dell’Inter. Questa nomina è il riconoscimento lavoro svolto da molte persone in questi 3 anni”.

Continue Reading

Trending