Connect with us

Serie A

Lazio-Milan, probabili formazioni: Zaccagni c’è, Pioli sorprende

Published

on

Stefano Pioli Milan

Giornata numero 27 del campionato di Serie A, con un succulento anticipo del venerdì per favorire l’adeguato riposo in vista delle Coppe. Ma prima, per i protagonisti di Lazio-Milan, ci sarà da battagliare all’Olimpico con motivazioni differenti a fare da bussola ai tecnici Sarri e Pioli. Non è stata una settimana agevole per entrambi, a cui nell’ultima giornata è mancata la vittoria: per i biancocelesti è stata fatale la trasferta di Firenze, mentre i meneghini non sono andati oltre l’1-1 con l’Atalanta.

Un incrocio, quello odierno, che mixa passato e possibile futuro visto che l’allenatore del Milan è un ex della sfida, mentre quello della Lazio è sempre più insistentemente accostato alla panchina rossonera per la stagione 2024/25. Prima del calciomercato sarà tempo, però, di calcio vero con due formazioni storicamente offensive che – salvo ribaltoni – appaiono già ben delineate tra recuperi definitivi e qualche sorpresa.

Maurizio Sarri
Maurizio Sarri

Pioli senza Jovic, Sarri conferma Cataldi

La Lazio si presenterà con il classico 4-3-3 di stampo sarrista, quasi identico a quello uscito sconfitto dal Franchi di Firenze. Quel “quasi” però è piuttosto pesante, visto il rientro di Zaccagni che al Milan in passato ha già fatto male. L’ex Verona, infatti, partirà con ogni probabilità dal 1′ nel tridente composto da Felipe Anderson ed Immobile, che ha ristabilito le distanze gerarchiche con Castellanos, pronto a subentrare. Orfano di Rovella, Sarri conferma Cataldi e va verso la riproposizione di Gila con Romagnoli al centro della difesa, vista l’assenza di Patric.

Pioli risponde senza poter contare sull’alternativa Jovic, ma con Giroud chiamato ancora una volta a portare sulle spalle il peso dell’intero attacco. Ci sarà un rivitalizzato Leao, così come Pulisic mentre il tecnico rossonero sorprende a centrocampo, poiché Reijnders appare destinato ad accomodarsi ancora in panchina. Adli agirà con Bennacer, dunque, supportando Loftus-Cheek alle spalle della punta. Ancora lontano il rientro di Tomori, dunque davanti a Maignan toccherà ancora a Thiaw e Gabbia.

Le probabili di Lazio e Milan

Lazio (433): Provedel; Marusic, Gila, Romagnoli, Hysaj; Cataldi, Guendouzi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni.

Milan (4231): Maignan; Calabria, Thiaw, Gabbia, Theo Hernandez; Adi, Bennacer; Leao, Loftus-Cheek, Pulisic; Giroud.

Serie A

Juventus, annunciato Thiago Motta: si avvicina Douglas Luiz

La Juventus ufficializza Thiago Motta come nuovo allenatore. L’ex Bologna succederà ad Allegri e siederà sulla panchina bianconera fino al 2027. In parallelo, si avvicina Douglas Luiz

Published

on

Thiago Motta

Dopo una lunga attesa arriva finalmente l’ufficialità. Thiago Motta sarà il nuovo allenatore della Juventus, che ha ufficializzato l’accordo fino al 2027 con l’ex allenatore del Bologna che seguiva sin da inizio anno. Al contempo, la Vecchia Signora è ad un passo da Douglas Luiz dall’Aston Villa, primo rinforzo per Motta insieme a Di Gregorio dal Monza. Per il centrocampista brasiliano, la Juventus è pronta a garantire 20 milioni agli inglesi insieme ai cartellini di Iling Jr e McKennie.

Continue Reading

Serie A

Conte al Napoli, le cifre dell’accordo con De Laurentiis

Contratto fino al 2027 e ingaggio da top assoluto: Antonio Conte torna in Serie A e lo fa sulla panchina del Napoli di Aurelio De Laurentiis

Published

on

Conte e De Laurentiis

La giornata di ieri ha sciolto ogni dubbio, semmai ce ne fossero ancora. Antonio Conte è il nuovo allenatore del Napoli e la tanto agognata firma sul contratto è stata apposta tra foto e sorrisi.

“Forza Napoli” ha ribadito il tecnico salentino intercettato dai primi microfoni, una dichiarazione d’amore che potrebbe stonare con il suo passato sportivo ma calza a pennello con la sua ambizione. Per questo, De Laurentiis ha optato per un triennale da 6 milioni a stagione, stesso ingaggio che all’ombra del Vesuvio si riserva al top player.

E Conte lo è, checché se ne dica: tre Scudetti con la Juventus e uno con l’Inter lo rendono pienamente consapevole dell’ambiente Serie A, soprattutto dell’alta classifica. Piazzamento da agguantare assolutamente per non ripetere la sciagurata annata appena conclusa ed in tal senso tanto – forse tutto – dipenderà dalle strategie di mercato dei prossimi mesi.

Continue Reading

Serie A

Inter, Oaktree ha deciso: Marotta è il nuovo presidente

Beppe Marotta è il nuovo presidente dell’Inter. Le quotazioni del dirigente nerazzurro sono decollate nelle ultime ore, fino alla finale approvazione da parte di Oaktree

Published

on

Marotta, Inter @Twitter

L’Inter muta i ruoli a livello dirigenziale e non solo per quanto riguarda la proprietà. Il fondo Oaktree, infatti, ha ufficializzato la nomina di Beppe Marotta come nuovo presidente del club nerazzurro.

L’ormai ex amministratore delegato è il 22º della storia dell’Inter a ricoprire tale carica e ha speso parole al miele per Oaktree: “Li ringrazio, sono orgoglioso di far parte dell’Inter. Questa nomina è il riconoscimento lavoro svolto da molte persone in questi 3 anni”.

Continue Reading

Trending