Connect with us

Serie A

Allegri, Roma decisiva: De Rossi, Gasperini e addio Juventus

Roma nel destino di Max Allegri: prima il match point contro De Rossi, poi la Coppa con un’Atalanta affamata di rivincita

Published

on

Allegri, Juventus

Tutte le strade portano a Roma e Massimiliano Allegri sembra destinato a percorrerle a più riprese. Nella Capitale è arrivata una delle sconfitte più beffarde per la Juventus, al 93′ contro la Lazio, con tanto di Episodio 2 in Coppa Italia il cui lieto fine è stato però bianconero, grazie alla zampata di Milik.

Ora, con una stagione agli sgoccioli, è proprio l’Olimpico a fare da spartiacque tra un finale dignitoso e un’evenienza che dalle parti di Torino non intendono nemmeno prendere in considerazione. Per questo lì, di fianco al Foro Italico, la Juve dovrà giocarsi tutto in 10 giorni: un successo contro la Roma in campionato significherebbe Champions League aritmetica, per poi spostare il focus – nello stesso stadio – sulla finale di Coppa contro l’Atalanta.

Roma, scommessa De Rossi per un progetto a lungo termine
Daniele De Rossi

Da Dybala alla Dea

Sulla strada di Allegri non vi saranno soltanto storia e monumenti, mezzi pubblici ballerini e un maltempo preannunciato e decisamente fuori stagione. Daniele De Rossi è pronto ad accoglierlo a casa sua, lui che definì leggendaria la Juve di Max nell’anno della finale di Cardiff, lui che proverà in veste di collega a tendergli la più amara delle trappole. Poggiandosi su un ex non banale come Paulo Dybala.

Archiviata la Roma, per la Juventus ci sarà una vendetta da scongiurare. L’Atalanta all’Olimpico ha già perso una finale di Coppa Italia contro la Lazio, mentre con la Vecchia Signora di Pirlo ha capitolato al Mapei di Reggio Emilia nel 2021. Quello che fu il secondo trofeo del Maestro sulla panchina bianconera potrebbe rivelarsi l’unico per Allegri durante il suo secondo mandato a Torino.

Addio in vista

Un risultato abbastanza eloquente, attenuato dai problemi extra-calcistici di società e alcuni calciatori nel corso del triennio ma allo stesso tempo alimentato da una proposta di gioco che non scalda il cuore. L’addio a fine stagione appare inevitabile, dunque l’obiettivo è chiudere con la Juve in maniera positiva. E perché no, romantica: Roma è da sempre la cornice adatta.

Serie A

Juventus, annunciato Thiago Motta: si avvicina Douglas Luiz

La Juventus ufficializza Thiago Motta come nuovo allenatore. L’ex Bologna succederà ad Allegri e siederà sulla panchina bianconera fino al 2027. In parallelo, si avvicina Douglas Luiz

Published

on

Thiago Motta

Dopo una lunga attesa arriva finalmente l’ufficialità. Thiago Motta sarà il nuovo allenatore della Juventus, che ha ufficializzato l’accordo fino al 2027 con l’ex allenatore del Bologna che seguiva sin da inizio anno. Al contempo, la Vecchia Signora è ad un passo da Douglas Luiz dall’Aston Villa, primo rinforzo per Motta insieme a Di Gregorio dal Monza. Per il centrocampista brasiliano, la Juventus è pronta a garantire 20 milioni agli inglesi insieme ai cartellini di Iling Jr e McKennie.

Continue Reading

Serie A

Conte al Napoli, le cifre dell’accordo con De Laurentiis

Contratto fino al 2027 e ingaggio da top assoluto: Antonio Conte torna in Serie A e lo fa sulla panchina del Napoli di Aurelio De Laurentiis

Published

on

Conte e De Laurentiis

La giornata di ieri ha sciolto ogni dubbio, semmai ce ne fossero ancora. Antonio Conte è il nuovo allenatore del Napoli e la tanto agognata firma sul contratto è stata apposta tra foto e sorrisi.

“Forza Napoli” ha ribadito il tecnico salentino intercettato dai primi microfoni, una dichiarazione d’amore che potrebbe stonare con il suo passato sportivo ma calza a pennello con la sua ambizione. Per questo, De Laurentiis ha optato per un triennale da 6 milioni a stagione, stesso ingaggio che all’ombra del Vesuvio si riserva al top player.

E Conte lo è, checché se ne dica: tre Scudetti con la Juventus e uno con l’Inter lo rendono pienamente consapevole dell’ambiente Serie A, soprattutto dell’alta classifica. Piazzamento da agguantare assolutamente per non ripetere la sciagurata annata appena conclusa ed in tal senso tanto – forse tutto – dipenderà dalle strategie di mercato dei prossimi mesi.

Continue Reading

Serie A

Inter, Oaktree ha deciso: Marotta è il nuovo presidente

Beppe Marotta è il nuovo presidente dell’Inter. Le quotazioni del dirigente nerazzurro sono decollate nelle ultime ore, fino alla finale approvazione da parte di Oaktree

Published

on

Marotta, Inter @Twitter

L’Inter muta i ruoli a livello dirigenziale e non solo per quanto riguarda la proprietà. Il fondo Oaktree, infatti, ha ufficializzato la nomina di Beppe Marotta come nuovo presidente del club nerazzurro.

L’ormai ex amministratore delegato è il 22º della storia dell’Inter a ricoprire tale carica e ha speso parole al miele per Oaktree: “Li ringrazio, sono orgoglioso di far parte dell’Inter. Questa nomina è il riconoscimento lavoro svolto da molte persone in questi 3 anni”.

Continue Reading

Trending