Connect with us

Serie A

Udinese-Roma, il regolamento: 20′ per Champions e salvezza

Parte della lotta Champions e di quella per non retrocedere passa da Udinese-Roma: oggi si torna in campo per concludere il match interrotto dopo il malore di Ndicka, non senza qualche novità

Published

on

Pereyra e Llorente

Non sarà una partita come le altre per svariati motivi quella di scena oggi al Blue Energy Stadium. Udinese-Roma non avrà i canonici 90′ nel suo canovaccio, ma soltanto i restanti 20′ – 18 per la precisione – non giocati per il malore a Ndicka. La sospensione ha portato, dopo uno spavento scongiurato, al rinvio della gara secondo l’articolo 30 del Regolamento della Lega Serie A.

Lo stesso va a scandire la disputa di una gara in un giorno diverso, a partire dal momento esatto in cui essa è stata interrotta. Il caso di Udinese-Roma, inoltre, esula dalle logiche classiche per una serie di altri motivi ma resta tappa fondamentale per la corsa Champions e salvezza.

Fabio Cannavaro
Fabio Cannavaro

Udinese-Roma, da Cannavaro a Ndicka

Il primo è il più noto: la presenza di Fabio Cannavaro al posto di Cioffi sulla panchina dell’Udinese. Si tratta del primo caso di subentro di un tecnico a gara in corso nella storia della Serie A, con l’ex compagno di Nazionale De Rossi come avversario.

Secondo il regolamento in vigore, poi, a livello di formazioni vi saranno alcune accortezze da mantenere. Potranno scendere in campo infatti tutti i calciatori presenti in distinta al momento della sospensione, tranne chi in quel momento era già stato sostituito.

L’Udinese, dunque, non avrà Kamara ed Ehizibue, la Roma Huijsen e Aouar. E Ndicka? Paradossalmente, non essendo stato cambiato, potrebbe giocare. Ma avendo ricevuto l’ok medico neanche 24 ore fa in casa giallorossa si opterà per la via dell’assoluta prudenza.

Serie A

Juventus, annunciato Thiago Motta: si avvicina Douglas Luiz

La Juventus ufficializza Thiago Motta come nuovo allenatore. L’ex Bologna succederà ad Allegri e siederà sulla panchina bianconera fino al 2027. In parallelo, si avvicina Douglas Luiz

Published

on

Thiago Motta

Dopo una lunga attesa arriva finalmente l’ufficialità. Thiago Motta sarà il nuovo allenatore della Juventus, che ha ufficializzato l’accordo fino al 2027 con l’ex allenatore del Bologna che seguiva sin da inizio anno. Al contempo, la Vecchia Signora è ad un passo da Douglas Luiz dall’Aston Villa, primo rinforzo per Motta insieme a Di Gregorio dal Monza. Per il centrocampista brasiliano, la Juventus è pronta a garantire 20 milioni agli inglesi insieme ai cartellini di Iling Jr e McKennie.

Continue Reading

Serie A

Conte al Napoli, le cifre dell’accordo con De Laurentiis

Contratto fino al 2027 e ingaggio da top assoluto: Antonio Conte torna in Serie A e lo fa sulla panchina del Napoli di Aurelio De Laurentiis

Published

on

Conte e De Laurentiis

La giornata di ieri ha sciolto ogni dubbio, semmai ce ne fossero ancora. Antonio Conte è il nuovo allenatore del Napoli e la tanto agognata firma sul contratto è stata apposta tra foto e sorrisi.

“Forza Napoli” ha ribadito il tecnico salentino intercettato dai primi microfoni, una dichiarazione d’amore che potrebbe stonare con il suo passato sportivo ma calza a pennello con la sua ambizione. Per questo, De Laurentiis ha optato per un triennale da 6 milioni a stagione, stesso ingaggio che all’ombra del Vesuvio si riserva al top player.

E Conte lo è, checché se ne dica: tre Scudetti con la Juventus e uno con l’Inter lo rendono pienamente consapevole dell’ambiente Serie A, soprattutto dell’alta classifica. Piazzamento da agguantare assolutamente per non ripetere la sciagurata annata appena conclusa ed in tal senso tanto – forse tutto – dipenderà dalle strategie di mercato dei prossimi mesi.

Continue Reading

Serie A

Inter, Oaktree ha deciso: Marotta è il nuovo presidente

Beppe Marotta è il nuovo presidente dell’Inter. Le quotazioni del dirigente nerazzurro sono decollate nelle ultime ore, fino alla finale approvazione da parte di Oaktree

Published

on

Marotta, Inter @Twitter

L’Inter muta i ruoli a livello dirigenziale e non solo per quanto riguarda la proprietà. Il fondo Oaktree, infatti, ha ufficializzato la nomina di Beppe Marotta come nuovo presidente del club nerazzurro.

L’ormai ex amministratore delegato è il 22º della storia dell’Inter a ricoprire tale carica e ha speso parole al miele per Oaktree: “Li ringrazio, sono orgoglioso di far parte dell’Inter. Questa nomina è il riconoscimento lavoro svolto da molte persone in questi 3 anni”.

Continue Reading

Trending