Connect with us

Europa

Svizzera-Italia, le scelte di Spalletti: Zaccagni riparte dalla panchina

L’Italia contro la Svizzera apre il quadro delle qualificate agli ottavi di Euro 2024: a Berlino Spalletti si affiderà ad un innovativo 433

Published

on

Zaccagni

Dopo due giorni di stop riparte Euro 2024 e lo fa con un match da dentro o fuori. A Berlino è in scena Svizzera-Italia, che alle 18:00 monopolizzerà l’attenzione dello Stivale e non solo.

La sfida si ripropone tre anni dopo l’Europeo vinto dagli Azzurri, che nella fase a gironi di Euro 2020 piegarono gli avversari odierni per 3-0. Ad oggi molto è cambiato rispetto ad allora, in primis il CT da Mancini a Spalletti.

Proprio dal taccuino del tecnico di Certaldo ci si aspettano novità, dopo l’eliminazione sventata da Zaccagni contro la Croazia all’ultimo respiro. Novità, sì, ma non per l’attaccante della Lazio che ripartirà ancora dalla panchina.

L’Italia che affronterà la Svizzera infatti è pronta ad adagiarsi su una difesa composta da Di Lorenzo, Bastoni, Mancini al posto dello squalificato Calafiori e Darmian. A centrocampo, Fagioli corre verso una maglia sa titolare, così come El Shaarawy per quanto riguarda il tridente offensivo.

Italia (433): Donnarumma; Di Lorenzo, Mancini, Bastoni, Darmian; Barella, Fagioli, Cristante; El Shaarawy, Scamacca, Chiesa.

Svizzera (3421): Sommer; Schar, Akanji, Rodriguez; Stergiou, Freuler, Xhaka, Aebischer; Vargas, Rieder; Embolo.

Europa

Spagna-Inghilterra, la finale di Euro 2024: probabili formazioni

Il countdown è iniziato. Spagna-Inghilterra è la finale di Euro 2024, in programma a Berlino alle ore 21:00: le probabili informazioni

Published

on

Lamine Yamal

Pochi ma significativi cambiamenti per scrivere la storia: è il giorno della finale di Euro 2024 all’Olympiastadion di Berlino e Spagna-Inghilterra attirerà gli occhi del mondo. Per mettere le mani sulla coppa per la terza volta nella storia, le Furie Rosse recuperano gli squalificati Carvajal e Le Normand lasciando, di contro, totalmente invariato il fronte offensivo. Confermatissimo Morata, dunque, che al termine del torneo diventerà il nuovo attaccante del Milan.

L’Inghilterra risponde con la seconda finale consecutiva raggiunta in un Europeo e Southgate è orientato a preservare per intero gli 11 che hanno battuto l’Olanda in semifinale. Intoccabili Bellingham e Foden alle spalle di Kane, mentre Trippier appare in vantaggio su Shaw per la corsia di sinistra. Il modulo sarà il classico 3421 e in caso di successo per i Tre Leoni si tratterà della prima vittoria in un Europeo della propria storia.

Continue Reading

Europa

Ranking UEFA, per l’Italia domina la Roma: City in vetta

La Roma si piazza più in alto di tutte nel nuovo Ranking UEFA: segue l’Inter, che stacca in maniera decisa Milan e Juventus

Published

on

Dybala

La UEFA, a ridosso della finale di Euro 2024, ha pubblicato l’ultimo aggiornamento del proprio Ranking. Una griglia che restituisce la dimensione del cammino delle big europee negli ultimi anni per quanto riguarda Champions, Europa e Conference League. E che, pertanto, influenza la creazione delle fasce di sorteggio per la prossima stagione, la prima dopo il cambiamento di format.

In vetta troviamo il Manchester City davanti al Real Madrid – nonostante la vittoria dell’ultima Champions – e al quinto posto la prima italiana, la Roma. A premiare i giallorossi, i longevi cammini in Conference ed Europa League delle ultime tre annate che li posizionano davanti al PSG. Per quanto riguarda le altre formazioni della Serie A, l’Inter occupa la 10° piazza, l’Atalanta la 20°, il Napoli è 21° davanti a Milan e Juventus. Chiudono la Lazio al 31° posto e la Fiorentina al 36°.

Continue Reading

Europa

It’s coming home? Inghilterra in finale, Watkins gela l’Olanda

Un gol di Watkins manda l’Inghilterra in Paradiso: Tre Leoni in finale di Euro 2024, solo lacrime per un’Olanda che ha comunque ben figurato nel torneo

Published

on

Watkins

Ai posteri l’ardua sentenza. Anche se non ci sarà molto da attendere, visto che il prossimo 14 luglio si avrà finalmente una risposta alla domanda più vecchia della storia del calcio: It’s coming home? Tradotto: l’Inghilterra – seconda finale in due Europei consecutivi – riuscirà a vincere la coppa?

A Dortmund, ad aprire le marcature era stata l’Olanda di Koeman con il talento di Xavi Simons a cui il vestito dell’RB Lipsia, dopo Euro 2024, comincia a stare stretto. E se per il mercato bisognerà ancora attendere, per la moviola c’è sempre spazio: un contatto in area tra Dumfries e Kane sancisce il penalty per i Tre Leoni. Così l’Inghilterra pareggia, proprio con il bomber del Bayern.

Dopo occasioni sporadiche e ritmi abbassati progressivamente, a far sorridere Southgate ci ha pensato l’eroe che non ti aspetti. Di Watkins la marcatura al 90′ che gela l’Olanda, un diagonale che somiglia tanto a quei gol che hanno fatto la storia di Europei e Mondiali. Reti inattese, tirate fuori dal cilindro nei minuti conclusivi e che sono segnali belli e buoni. La Spagna è avvisata, ora il focus è tutto alla notte di Berlino.

Continue Reading

Trending