Connect with us

Calciomercato

Retegui tra Italia e mercato: la Juventus ci pensa

Published

on

Una partita tutt’altro che semplice, a Miami contro il Venezuela, per aumentare il proprio bottino con la maglia della Nazionale. Mateo Retegui, argentino naturalizzato e con l’Italia del cuore ha messo a segno una doppietta dal significato morale ben più elevato di quello legato al punteggio. Anche perché, seppur decisiva nel 2-1 finale, quella Made in USA era soltanto un’amichevole, con tutte le insidie del caso legate al gioco duro della Vinotinto di cui qualche azzurro ha risentito eccome a livello di prestazione.

Ma Retegui no, anzi. E le due marcature con le quali toglie le castagne dal fuoco a Spalletti permettendogli di concentrarsi sulla prestazione, ma con una vittoria sul groppone, sono la punta dell’iceberg di un percorso iniziato da lontano. Dal Tigre, per la precisione, in prestito dal Boca e le cui partite hanno avuto per un periodo uno spettatore in più: l’ex CT Roberto Mancini. Lui l’ha lanciato, Mateo ha spiccato un buon salto fino alla Serie A e ai 4 gol in 5 partite con l’Italia. Il vociare di mercato – dunque – appare come una diretta conseguenza, come rilanciato da SportMediaset.

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic @Twitter

Prima l’Italia, poi la Juventus?

Il problema del gol alla Juventus è strettamente legato alla saltuaria produzione offensiva, ma anche alla mancanza di alternative. In parole povere: no Vlahovic, no party. Milik ha raccolto due marcature in questo campionato e tre in Coppa Italia, mentre Kean non ha ancora mai trovato la via della rete. Qualora, come probabile, la Vecchia Signora optasse per il rinnovo del centravanti serbo allora potrebbe liberare, con una doppia cessione, il ruolo di vice proprio a Retegui.

Seguito in passato da Lazio e Inter, l’attaccante del Genoa compirebbe così un ulteriore salto di qualità con tanto di concreta ipotesi di disputare la Champions League – a meno di un harakiri bianconero di fine stagione. Una mossa, per la Juventus, che farebbe il paio c0n l’arrivo di Koopmeiners dall’Atalanta, sempre più rumoreggiato e neanche smentito dal diretto interessato in un’intervista al De Telegraaf. L’obiettivo è chiaro: tornare ad essere competitivi mantenendo una rosa sostenibile.

Intanto Retegui aspetta e si concentra sugli ultimi chilometri del suo primo percorso in Serie A. La salvezza per il Genoa non appare di certo un problema, pertanto il focus dell’italo-argentino si concentrerà anche sull’aumento del proprio bottino di reti. Un’autostrada che – salvo ripensamenti del CT, improbabili ad oggi – accompagnerà il 9 rossoblu nella lista dei 23 che volerà in Germania per l’Europeo. Con un orecchio teso dalle parti di Torino.

Calciomercato

Arriva Douglas Luiz, ma la Juve non si ferma: obiettivo doppio

La Juventus non si ferma a Douglas Luiz, anzi prepara un doppio colpo con Rabiot sempre più lontano dalla permanenza in bianconero

Published

on

Douglas Luiz

Il focus sul centrocampo, poi il resto. Il calciomercato è ancora in fase embrionale ma non per la Juventus, che si è assicurata l’innesto di Douglas Luiz dall’Aston Villa per 20 milioni più Barrenechea ed Iling Junior, per cui vanterà di una percentuale sulla futura rivendita. Un’operazione fortemente avallata da Thiago Motta, intrigato dalla possibilità di disporre di un centrocampo di qualità superiore rispetto a quello delle ultime annate bianconere.

In tal senso si concentra la spinta su Rabiot per un rinnovo biennale che, però, tarda ad arrivare nonostante la Juve sia convinta di aver offerto il massimo possibile – più di 7 milioni a stagione.

Cristiano Giuntoli, Juventus
Cristiano Giuntoli, Juventus

Due nomi per Thiago

Anche per questo motivo la Vecchia Signora si starebbe muovendo altrove, di preciso verso Nizza dove Khephren Thuram non rinnoverà il suo contratto. Fratello di Marcus e figlio della leggenda bianconera Lilian, il centrocampista francese potrebbe volare in direzione Torino per 18/20 milioni di euro proprio in sostituzione di Rabiot.

L’obiettivo di Giuntoli, tuttavia, diventa doppio poiché non tramonta la pista che porterebbe all’innesto di Koopmeiners dell’Atalanta. Trattativa ben più complessa rispetto a quella per Thuram visti i quasi 60 milioni richiesti dalla Dea, per cui la Juventus valuta l’inserimento di contropartite tecniche.

Continue Reading

Calciomercato

Morata vuole l’Italia: non solo Juventus in corsa

Alvaro Morata lancia un messaggio all’Europeo con la sua Spagna, prossimo avversario dell’Italia. E il suo ritorno in Serie A, ad oggi, è tutt’altro che impossibile

Published

on

Morata, Spagna

Un gol all’esordio contro la Croazia e una brillante vittoria della sua Spagna hanno permesso ad Alvaro Morata di partire con il piede giusto ad Euro 2024. In attesa di sfidare l’Italia, l’attaccante dell’Atletico Madrid strizza l’occhio proprio al Bel Paese dove ha militato in due avventure diverse con la maglia della Juventus.

Non solo Juve

E proprio i bianconeri monitorano la sua situazione dato che – come riportato da Fabrizio Romano – Morata avrebbe intenzione di tornare in Serie A ed il legame con Torino non si è mai spezzato, anzi. Per questo la Vecchia Signora ricoprirebbe un ruolo di favore nella scelta di Alvaro, soprattutto vista la possibilità di replicare la partenza di Kean in direzione Madrid, sfumata nello scorso mercato.

Occhio, tuttavia, al ritorno di fiamma della Roma e alla volontà del Milan di affidarsi su un nome di spessore per sostituire Giroud. Nel primo caso, l’addio di Lukaku costringerà i Friedkin ad un pesante investimento per un 9 da alternare con Abraham, con il classico nodo dell’ingaggio da sciogliere. Per il Diavolo, invece, c’è prima il sogno Zirkzee da portare avanti.

Continue Reading

Calciomercato

Roma, apertura da Chiesa: ora serve tempo

Chiesa non chiude le porte alla Roma, ma a causa dell’Europeo imminente ci sarà da attendere per ulteriori approfondimenti

Published

on

Chiesa

Segnali incoraggianti, trattativa ancora tutta da sbloccare. Serviranno tempo e pazienza, ma una prima apertura da parte di Federico Chiesa alla Roma c’è stata. Merito del lavoro del suo agente Ramadani, che grazie al colloquio con i vertici del club giallorosso ha chiarito la posizione del calciatore della Juventus. Nulla di immediato, tuttavia, a causa dell’Europeo imminente e del focus che Chiesa mantiene massimo – praticamente esclusivo – sulla Nazionale di Spalletti. Nel frattempo, la Roma non molla neanche la pista Boga che nel Nizza ha lavorato con il nuovo ds Ghisolfi e potrebbe pertanto godere di una corsia preferenziale.

Continue Reading

Trending