Connect with us

Tennis

Madrid, Paolini avanza: Alcaraz buona la prima, out Musetti e Darderi

Si apre il day four al Master 1000 di Madrid con la sconfitta all’esordio di Lorenzo Musetti, mentre passa in due set Paolini. Vince all’esordio Carlos Alcaraz, detentore del titolo

Published

on

Alcaraz non gioca, l’indiscrezione dalla Spagna sulle motivazioni

Quarta giornata di incontri al Master 1000 di Madrid. Per quanto riguarda il tabellone maschile prendono il via i secondi turni, mentre, lato WTA, quest’oggi si concluderanno gli ultimi accoppiamenti in vista degli ottavi di finale.

Sono quattro gli italiani in campo venerdì 26 aprile: Lorenzo Musetti che è stato eliminato all’esordio da Seyboth Wild in due set (6-4; 6-4), così come Lucia Bronzetti (6-4; 6-3) ha ceduto alla numero 4 del mondo Elena Rybakina; Successo per Jasmine Paolini che ha rifilato un netto 6-0 6-1 a Jimenez Kasintseva. Luciano Darderi, infine, non ha potuto nulla contro Taylor Fritz che si è imposto per 2-0.

Giornata di esordi nella capitale spagnola anche per Carlos Alcaraz che, nonostante i dovuti dubbi sulle condizioni fisiche, ha piegato Shevchenko. È di Alexander Zverev, il big match di giornata contro Borna Coric andato in sessione serale, che il tedesco ha fatto suo per 2-0. Lato femminile, poi, con Aryna Sabalenka che, in 2 ore e 12, ha eliminato Linette cedendo il solo secondo set, vincendo quello di apertura e chiusura per, rispettivamente, 6-4 6-3.

Alcaraz senza problemi: Darderi affronta Fritz

Resiste soltanto un’ora la difesa di Shevchenko, troppo Alcaraz, infatti, per il kazako. I dubbi sulla tenuta fisica dello spagnolo, ritirato a Montecarlo ed alzante bandiera bianca a Barcellona, vengono spazzati via dalla sua prestazione. Un 6-2 6-1 senza appello gli regala il prossimo turno, dove ad attenderlo c’è Seyboth Wild, già giustiziere di Safiullin e Musetti qui a Madrid.

In campo, poi, in questi minuti, Luca Darderi, impegnato in un complesso match contro Taylor Fritz. L’azzurro, dopo la prima vittoria in un Masters 1000, ottenuta nello scorso turno contro Gael Monfils, punta nuovamente a stupire. Nel mirino, ora, lo statunitense, per regalarsi i sedicesimi contro l’argentino Baez, numero 18 del seeding.

WTA

Birmingham, Cocciaretto estromette Ostapenko: Bronzetti la spunta al terzo

A Birmingham avanzano entrambe le italiane in campo nella prima giornata. Elisabetta Cocciaretto estromette la numero 1 del seeding Jelena Ostapenko, mentre Lucia Bronzetti la spunta al terzo su Magdalena French

Published

on

Cocciaretto, Birmingham

Nella prima giornata del WTA di Birmingham sono scese in campo, per quanto riguarda l’Italia, Elisabetta Cocciaretto e Lucia Bronzetti. Entrambe le tenniste sono riuscite a far loro il primo turno superando, rispettivamente, Jelena Ostapenko e Magdalena French.

Super Cocciaretto a Birmingham, Bronzetti si regala Potapova

Una grande vittoria quella della Cocciaretto, che ha estromesso dal torneo la prima testa di serie. L’italiana, partita subito bene strappando il servizio all’avversaria, ha fatto suoi entrambi i set per 6-3. Ha lottato Jelena Ostapenko, che è riuscita ad annullare ben sei match point, di cui tre sulla battuta dell’avversaria, ma si è poi dovuta arrendere.

Avanza al secondo atto del torneo anche Lucia Bronzetti, che supera French in rimonta. La polacca, infatti, si è aggiudicata il primo set per 6-2, salvo poi subire il comeback della tennista nostrana, che ha messo a segno un decisivo 6-3 6-4 e che ora al prossimo turno affronterà la numero 7 del seeding Potapova. La Cocciaretto, invece, sarà opposta a Sloane Stephens.

Continue Reading

ATP

Sonego in, Cobolli out ad Halle: Rune fuori all’esordio al Queen’s

In preparazione a Wimbledon, hanno preso il via i prestigiosi tornei di Halle e del Queen’s, con Lorenzo Sonego che avanza, mentre si arrende all’esordio Flavio Cobolli, così come Holger Rune

Published

on

Sonego, Halle

Hanno preso il via i principali tornei di preparazione a Wimbledon: gli ATP 500 di Halle e del Queen’s. Nella prima giornata, andata in scena lunedì 17 giugno, sono stati due gli italiani scesi in campo, entrambi in Germania: Lorenzo Sonego e Flavio Cobolli. A Londra, invece, spicca l’eliminazione all’esordio per Rune.

Halle, Sonego avanza: Cobolli si arrende a Hurkacz

Lorenzo Sonego ha superato, non senza fatica, Miomir Kecmanovic, facendo suoi due tie break. Un incontro che non ha visto nessun break messo a segno da ambo i tennisti e appena tre palle break in tutta la gara, tutte a favore dell’italiano. Il tennista torinese, tra l’altro, ha dovuto rimontare ben due mini break nel secondo tie break, dopo che si è trovato in svantaggio per 5-2.

Esce di scena, invece, Flavio Cobolli che lotta ma si arrende a Hubert Hurkacz per 7-5 7-6. Nel primo set il classe 2002 era riuscito a rimontare un break di svantaggio, salvo poi perdere nuovamente il servizio sul 6-5 a favore del polacco. Secondo set ancora più in bilico con il toscano che ha annullato due match point sul 6-5, cedendo, poi, solo al tie break.

Rune, Queen's

Queen’s, Rune subito out: record di ace per Raonic

Esordio da dimenticare, invece, al Queen’s per la testa di serie numero 7 Holger Rune che subisce la rimonta di Jordan Thompson. Il danese, infatti, ha conquistato il primo set per 6-4, salvo poi arrendersi al 7-6 6-3 dell’australiano. Da segnalare, sempre nel torneo inglese, anche la vittoria di Raonic contro Norrie in cui il canadese ha siglato il nuovo record di ace in un singolo match alla meglio dei tre set (47), superando il precedente primato di Karlovic (45).

Continue Reading

ATP

Stoccarda: Berrettini si arrende in finale, ma il feeling con l’erba chiama la ripresa

Matteo Berrettini si arrende in finale a Stoccarda a Draper, ma l’ottimo torneo e il mai tramontato feeling con l’erba lanciano ottimi segnali in vista dei prossimi appuntamenti

Published

on

Berrettini

A Stoccarda Matteo Berrettini si arrende all’atto finale a Jack Draper, che vince al terzo set, in rimonta, per 3-6 7-6 6-4 e conquista così il suo primo titolo nel circuito ATP. Qualche rammarico per l’italiano che nel tie break del secondo set, che, però, non cancella l’ottimo torneo disputato, considerando, soprattutto, lo stop da cui proveniva.

Un appuntamento che ha confermato ancora una volta il feeling speciale tra Matteo e questa superficie, che può diventare l’ancora a cui aggrapparsi per provare a tornare ad alti livelli dopo gli ultimi anni complicati anche, e soprattutto, a causa dei problemi fisici.

Berrettini ora prenderà parte al torneo di Halle, dove al primo turno affronterà lo statunitense Michelsen. Si tratta di un banco di prova importante per vedere il livello attuale del tennista romano e per crescere ancora di condizione in vista di Wimbledon, Slam che lo ha visto finalista nel 2021.

Continue Reading

Trending