Connect with us

Serie A

Il Lecce travolge il Sassuolo: Ballardini con un piede nella fossa

Un Lecce travolgente vince e convince per 3-0 contro il Sassuolo: a cadere ancora una volta è Ballardini che cade sempre più nell’oblio della retrocessione

Published

on

Gendrey, Lecce-Cagliari

Ancora una volta un grande passo falso per il Sassuolo. I neroverdi escono non solo sconfitti, ma a testa bassa contro un Lecce a dir poco travolgente che vince e convince con un 3-0 secco, grazie alle reti di Gendrey, Dorgu e Piccoli.

Un risultato che non lascia spazio ad interpretazioni e che da una parte evidenzia il momento di crisi degli uomini di Ballardini da una parte, mentre dall’altra sottolinea il cambio di marcia e mentalità avvenuto in terra giallorossa .

Profondo rosso

Adesso più che mai il Sassuolo rischia grosso. Nonostante la retrocessione non sia ancora una certezza, con questa sconfitta i neroverdi rischiano di farla diventare realtà. Un buco nero quello che, giornata dopo giornata, sta inghiottendo Ballardini e i suoi calciatori che sembrano non essere in grado di rialzarsi.

Il 19° posto e i tre punti di distanza dalla salvezza sono la testimonianza di una squadra che può, ma non riesce. Per ripartire c’è bisogno di una scossa, di quelle in grado di cambiare le carte in tavola per non affondare in maniera definitiva nel profondo rosso della Serie B.

L’Alba sta arrivando

Se da una parte il buio avvolge sempre di più tra le sue braccia il Sassuolo, in piena lotta anche con il Verona, dall’altra è impossibile non citare la netta ripresa del Lecce. Nelle ultime 4 gare di campionato sono arrivate due vittorie, un pareggio contro la Roma e una sconfitta con il Milan. Un bilancio più che positivo e che ha dato uno slancio importante alla rosa giallorossa.

La classifica, infatti, parla chiaro: 13° posto e 7 punti di vantaggio dalla zona retrocessione. Un bottino importante, ma che dovrà continuare ad essere alimentato da qui alla fine della stagione per fare in modo che arrivi l’Alba in casa Lecce.

Serie A

Juventus, annunciato Thiago Motta: si avvicina Douglas Luiz

La Juventus ufficializza Thiago Motta come nuovo allenatore. L’ex Bologna succederà ad Allegri e siederà sulla panchina bianconera fino al 2027. In parallelo, si avvicina Douglas Luiz

Published

on

Thiago Motta

Dopo una lunga attesa arriva finalmente l’ufficialità. Thiago Motta sarà il nuovo allenatore della Juventus, che ha ufficializzato l’accordo fino al 2027 con l’ex allenatore del Bologna che seguiva sin da inizio anno. Al contempo, la Vecchia Signora è ad un passo da Douglas Luiz dall’Aston Villa, primo rinforzo per Motta insieme a Di Gregorio dal Monza. Per il centrocampista brasiliano, la Juventus è pronta a garantire 20 milioni agli inglesi insieme ai cartellini di Iling Jr e McKennie.

Continue Reading

Serie A

Conte al Napoli, le cifre dell’accordo con De Laurentiis

Contratto fino al 2027 e ingaggio da top assoluto: Antonio Conte torna in Serie A e lo fa sulla panchina del Napoli di Aurelio De Laurentiis

Published

on

Conte e De Laurentiis

La giornata di ieri ha sciolto ogni dubbio, semmai ce ne fossero ancora. Antonio Conte è il nuovo allenatore del Napoli e la tanto agognata firma sul contratto è stata apposta tra foto e sorrisi.

“Forza Napoli” ha ribadito il tecnico salentino intercettato dai primi microfoni, una dichiarazione d’amore che potrebbe stonare con il suo passato sportivo ma calza a pennello con la sua ambizione. Per questo, De Laurentiis ha optato per un triennale da 6 milioni a stagione, stesso ingaggio che all’ombra del Vesuvio si riserva al top player.

E Conte lo è, checché se ne dica: tre Scudetti con la Juventus e uno con l’Inter lo rendono pienamente consapevole dell’ambiente Serie A, soprattutto dell’alta classifica. Piazzamento da agguantare assolutamente per non ripetere la sciagurata annata appena conclusa ed in tal senso tanto – forse tutto – dipenderà dalle strategie di mercato dei prossimi mesi.

Continue Reading

Serie A

Inter, Oaktree ha deciso: Marotta è il nuovo presidente

Beppe Marotta è il nuovo presidente dell’Inter. Le quotazioni del dirigente nerazzurro sono decollate nelle ultime ore, fino alla finale approvazione da parte di Oaktree

Published

on

Marotta, Inter @Twitter

L’Inter muta i ruoli a livello dirigenziale e non solo per quanto riguarda la proprietà. Il fondo Oaktree, infatti, ha ufficializzato la nomina di Beppe Marotta come nuovo presidente del club nerazzurro.

L’ormai ex amministratore delegato è il 22º della storia dell’Inter a ricoprire tale carica e ha speso parole al miele per Oaktree: “Li ringrazio, sono orgoglioso di far parte dell’Inter. Questa nomina è il riconoscimento lavoro svolto da molte persone in questi 3 anni”.

Continue Reading

Trending