Connect with us

Serie A

Juventus, licenziamento Allegri: messaggi e conseguenze, il tribunale sullo sfondo

Licenziamento per giusta causa e possibile battaglia legale in arrivo: la Juventus e Allegri si separano in maniera rumorosa, dopo un triennio turbolento dentro e fuori dal campo

Published

on

Allegri, Juventus

La notifica ufficiale è arrivata nella giornata di ieri: la Juventus ha licenziato Allegri per giusta causa. La società, infatti, non ha perdonato a Max le reazioni a caldo dopo la vittoria della Coppa Italia contro l’Atalanta dopo aver già dichiarato tali comportamenti “non compatibili con i valori del club”. In merito allo scenario che va a delinearsi già dalle ore successive al provvedimento, appare inevitabile il materializzarsi di una vera e propria battaglia legale.

La palla dunque passa agli avvocati, poi al tribunale nel caso non si riuscisse a trovare un punto comune nelle prossime settimane. Un epilogo di sicuro inatteso per uno degli allenatori più vincenti della storia della Juventus, reduce da un secondo mandato complicato sulla panchina bianconera e destinato a far discutere ancora a lungo.

Allegri e Giuntoli, Juventus
Allegri e Giuntoli, Juventus

Separazione rumorosa

Il provvedimento nei confronti di Allegri suggerisce, inoltre, l’intenzione della Vecchia Signora di riposizionare la società al centro del “villaggio”. Un messaggio storico dalle parti della Torino bianconera viene ripetuto ad intervalli regolari: nessuno è più grande del club, e la percezione che parte dello staff dirigenziale faticasse ad assorbire la personalità del tecnico rimane piuttosto forte.

A pesare sulle frizioni tra Max e il contesto lavorativo in cui ha operato è stato, di sicuro, lo scandalo plusvalenze di un anno fa che lo ha investito di ulteriori poteri decisionali e comunicativi all’improvviso. Di contro, è impossibile accantonare l’aspetto tecnico che ha portato Giuntoli a virare già da mesi sulla figura di Thiago Motta reputandola adatta per costruire un nuovo progetto in casa Juventus.

Un mix esplosivo che colloca, per ora, il tribunale sullo sfondo ma non esclude la full immersion di avvocati e legali di ambo le parti per far valere le proprie ragioni in ben altre sedi rispetto a quelle sportive.

Serie A

Juventus, annunciato Thiago Motta: si avvicina Douglas Luiz

La Juventus ufficializza Thiago Motta come nuovo allenatore. L’ex Bologna succederà ad Allegri e siederà sulla panchina bianconera fino al 2027. In parallelo, si avvicina Douglas Luiz

Published

on

Thiago Motta

Dopo una lunga attesa arriva finalmente l’ufficialità. Thiago Motta sarà il nuovo allenatore della Juventus, che ha ufficializzato l’accordo fino al 2027 con l’ex allenatore del Bologna che seguiva sin da inizio anno. Al contempo, la Vecchia Signora è ad un passo da Douglas Luiz dall’Aston Villa, primo rinforzo per Motta insieme a Di Gregorio dal Monza. Per il centrocampista brasiliano, la Juventus è pronta a garantire 20 milioni agli inglesi insieme ai cartellini di Iling Jr e McKennie.

Continue Reading

Serie A

Conte al Napoli, le cifre dell’accordo con De Laurentiis

Contratto fino al 2027 e ingaggio da top assoluto: Antonio Conte torna in Serie A e lo fa sulla panchina del Napoli di Aurelio De Laurentiis

Published

on

Conte e De Laurentiis

La giornata di ieri ha sciolto ogni dubbio, semmai ce ne fossero ancora. Antonio Conte è il nuovo allenatore del Napoli e la tanto agognata firma sul contratto è stata apposta tra foto e sorrisi.

“Forza Napoli” ha ribadito il tecnico salentino intercettato dai primi microfoni, una dichiarazione d’amore che potrebbe stonare con il suo passato sportivo ma calza a pennello con la sua ambizione. Per questo, De Laurentiis ha optato per un triennale da 6 milioni a stagione, stesso ingaggio che all’ombra del Vesuvio si riserva al top player.

E Conte lo è, checché se ne dica: tre Scudetti con la Juventus e uno con l’Inter lo rendono pienamente consapevole dell’ambiente Serie A, soprattutto dell’alta classifica. Piazzamento da agguantare assolutamente per non ripetere la sciagurata annata appena conclusa ed in tal senso tanto – forse tutto – dipenderà dalle strategie di mercato dei prossimi mesi.

Continue Reading

Serie A

Inter, Oaktree ha deciso: Marotta è il nuovo presidente

Beppe Marotta è il nuovo presidente dell’Inter. Le quotazioni del dirigente nerazzurro sono decollate nelle ultime ore, fino alla finale approvazione da parte di Oaktree

Published

on

Marotta, Inter @Twitter

L’Inter muta i ruoli a livello dirigenziale e non solo per quanto riguarda la proprietà. Il fondo Oaktree, infatti, ha ufficializzato la nomina di Beppe Marotta come nuovo presidente del club nerazzurro.

L’ormai ex amministratore delegato è il 22º della storia dell’Inter a ricoprire tale carica e ha speso parole al miele per Oaktree: “Li ringrazio, sono orgoglioso di far parte dell’Inter. Questa nomina è il riconoscimento lavoro svolto da molte persone in questi 3 anni”.

Continue Reading

Trending