Connect with us

Serie A

Inter, è qui la festa? Il programma dello Scudetto day

Giornata di festa in casa Inter, che dopo la partita con il Torino festeggerà con i propri tifosi con due pullman scoperti: da San Siro al Duomo, il tragitto è tracciato

Published

on

Inter

Giornata totalmente a tinte nerazzurre in quel di Milano, a partire dalle 12:30 quando l’Inter affronterà il Torino nel lunch match della 34° giornata. In palio punti pesanti per i granata in ottica Europa, mentre per i Campioni d’Italia le motivazioni sono da ricercare nei record da battere. Il primo, quello più prestigioso, riguarda il superamento dei 100 punti in classifica che rappresenterebbe una prima volta assoluta nella storia del club.

Lautaro Martinez, Inter
Lautaro Martinez, Inter

Record e pullman: l’Inter celebra lo Scudetto

Certo, riuscirci non sarà facile. I nuovi proprietari dello Scudetto infatti dovrebbero vincerle tutte per raggiungere quota 101, a -1 dal record della Juventus di Antonio Conte divenuta irraggiungibile dopo il 2-2 con il Cagliari.

Le possibilità dell’Inter, però, non si fermano qui vista la chance per Lautaro Martinez di chiudere il campionato a 30 reti diventando il più prolifico nerazzurro della storia a vincere nello stesso anno la classifica marcatori e il campionato di Serie A.

Ma record o meno, il 28 aprile è sinonimo di festa per le vie di Milano. Al termine della gara, infatti, i calciatori e lo staff saranno portati in trionfo da due pullman scoperti per le vie della città, con il classico inseguimento innamorato dei tifosi lungo il tragitto. I mezzi partiranno dallo Stadio nel post gara e alle 21:00 faranno capolinea in piazza Duomo. Verosimilmente, la festa si protrarrà fino a tarda notte, con i calciatori dell’Inter ospiti della Terrazza 21.

Serie A

Fiorentina, è già Kean-gol: si avvicina Thorstvedt

La Fiorentina si gode i primi acuti di Kean in allenamento e lavora a supporto della punta sul mercato: offerta per Thortsvedt

Published

on

76D85D58 621C 4F38 9319 E67965113A36

Sotto la guida di Raffaele Palladino, è già iniziato il precampionato della Fiorentina. L’ex tecnico del Monza ed il suo staff alternano sedute fisiche durissime ad esercitazioni tattiche e partitelle a varia intensità.

Proprio in una di quest’ultime, nella giornata di ieri, sono arrivati i primi due gol di Kean come buon auspicio per la piazza Viola, che lo scorso anni ha faticato tremendamente a trovate un centravanti costante nel rendimento.

Nel frattempo, la Fiorentina lavora anche su Thorstvedt proprio per offrire supporto a Kean in zona offensiva. Per il momento il divario tra valore imposto dal Sassuolo ed offerta è di circa 2 milioni, distanza colmabile non necessariamente inserendo contropartite tecniche.

Continue Reading

Serie A

Juventus, annunciato Thiago Motta: si avvicina Douglas Luiz

La Juventus ufficializza Thiago Motta come nuovo allenatore. L’ex Bologna succederà ad Allegri e siederà sulla panchina bianconera fino al 2027. In parallelo, si avvicina Douglas Luiz

Published

on

Thiago Motta

Dopo una lunga attesa arriva finalmente l’ufficialità. Thiago Motta sarà il nuovo allenatore della Juventus, che ha ufficializzato l’accordo fino al 2027 con l’ex allenatore del Bologna che seguiva sin da inizio anno. Al contempo, la Vecchia Signora è ad un passo da Douglas Luiz dall’Aston Villa, primo rinforzo per Motta insieme a Di Gregorio dal Monza. Per il centrocampista brasiliano, la Juventus è pronta a garantire 20 milioni agli inglesi insieme ai cartellini di Iling Jr e McKennie.

Continue Reading

Serie A

Conte al Napoli, le cifre dell’accordo con De Laurentiis

Contratto fino al 2027 e ingaggio da top assoluto: Antonio Conte torna in Serie A e lo fa sulla panchina del Napoli di Aurelio De Laurentiis

Published

on

Conte e De Laurentiis

La giornata di ieri ha sciolto ogni dubbio, semmai ce ne fossero ancora. Antonio Conte è il nuovo allenatore del Napoli e la tanto agognata firma sul contratto è stata apposta tra foto e sorrisi.

“Forza Napoli” ha ribadito il tecnico salentino intercettato dai primi microfoni, una dichiarazione d’amore che potrebbe stonare con il suo passato sportivo ma calza a pennello con la sua ambizione. Per questo, De Laurentiis ha optato per un triennale da 6 milioni a stagione, stesso ingaggio che all’ombra del Vesuvio si riserva al top player.

E Conte lo è, checché se ne dica: tre Scudetti con la Juventus e uno con l’Inter lo rendono pienamente consapevole dell’ambiente Serie A, soprattutto dell’alta classifica. Piazzamento da agguantare assolutamente per non ripetere la sciagurata annata appena conclusa ed in tal senso tanto – forse tutto – dipenderà dalle strategie di mercato dei prossimi mesi.

Continue Reading

Trending