Connect with us

Serie A

Dybala supera Maradona: Roma, record dal dischetto

Published

on

La vittoria della Roma contro il Torino è stata segnata da una serie di numeri da capogiro. In prima battuta quelli di Daniele De Rossi, che da allenatore giallorosso ha conquistato 5 vittorie su 6 in Serie A finora, sommando a tale bottino anche la qualificazione agli ottavi di finale di Europa League. Merito di un calcio maggiormente offensivo rispetto al suo predecessore, ma anche di indiscussi talenti. In questa categoria rientra con pieno diritto Paulo Dybala.

Il numero 21 giallorosso ha aperto le marcature contro il Toro su calcio di rigore, riportando la Roma avanti con una magia dal limite dell’area successivamente al pari di Zapata. Il tris personale arriva dopo un filtrante di Lukaku, che sancisce la sesta tripletta della carriera della Joya. Tra queste, l’ultima a portare la sua firma risale alla stagione 2018/19 in Champions, contro lo Young Boys, quando ancora vestiva la maglia della Juventus.

Maradona
Maradona

Non solo Diego

Ma nel Dybala a tre stelle della notte capitolina colpisce un record ben preciso a livello numerico. Dati alla mano, infatti, Paulo è il miglior rigorista per percentuale della storia del nostro campionato. La ricerca comprende solo i calciatori che in Serie A ne hanno tirati almeno 30 e tra questi il fantasista della Roma svetta con 90,6% di penalties trasformati (29 su 32). Completato, dunque, il sorpasso su Diego Armando Maradona che con il Napoli ne ha segnati 30 su 34, centrando un 88,2% di accuratezza.

“Spaventano”, in senso chiaramente positivo, i nomi che la Joya si lascia alle spalle in questa particolare classifica al momento. Tra questi Boninsegna, Signori, Pulici, Baggio ma anche Del Piero e Ibrahimovic. Senza contare il secondo e il terzo in attività, Berardi – 83,9% – e Immobile – 82,5%. Numeri che suggeriscono una garanzia di cui la Roma si è vestita da due stagioni a questa parte. Dybala in giallorosso, infatti, ha segnato la totalità di calci di rigore presi in carico, 13 su 13: 11 in Serie A, 1 in Coppa Italia e 1 in Europa League.

Serie A

Juventus, annunciato Thiago Motta: si avvicina Douglas Luiz

La Juventus ufficializza Thiago Motta come nuovo allenatore. L’ex Bologna succederà ad Allegri e siederà sulla panchina bianconera fino al 2027. In parallelo, si avvicina Douglas Luiz

Published

on

Thiago Motta

Dopo una lunga attesa arriva finalmente l’ufficialità. Thiago Motta sarà il nuovo allenatore della Juventus, che ha ufficializzato l’accordo fino al 2027 con l’ex allenatore del Bologna che seguiva sin da inizio anno. Al contempo, la Vecchia Signora è ad un passo da Douglas Luiz dall’Aston Villa, primo rinforzo per Motta insieme a Di Gregorio dal Monza. Per il centrocampista brasiliano, la Juventus è pronta a garantire 20 milioni agli inglesi insieme ai cartellini di Iling Jr e McKennie.

Continue Reading

Serie A

Conte al Napoli, le cifre dell’accordo con De Laurentiis

Contratto fino al 2027 e ingaggio da top assoluto: Antonio Conte torna in Serie A e lo fa sulla panchina del Napoli di Aurelio De Laurentiis

Published

on

Conte e De Laurentiis

La giornata di ieri ha sciolto ogni dubbio, semmai ce ne fossero ancora. Antonio Conte è il nuovo allenatore del Napoli e la tanto agognata firma sul contratto è stata apposta tra foto e sorrisi.

“Forza Napoli” ha ribadito il tecnico salentino intercettato dai primi microfoni, una dichiarazione d’amore che potrebbe stonare con il suo passato sportivo ma calza a pennello con la sua ambizione. Per questo, De Laurentiis ha optato per un triennale da 6 milioni a stagione, stesso ingaggio che all’ombra del Vesuvio si riserva al top player.

E Conte lo è, checché se ne dica: tre Scudetti con la Juventus e uno con l’Inter lo rendono pienamente consapevole dell’ambiente Serie A, soprattutto dell’alta classifica. Piazzamento da agguantare assolutamente per non ripetere la sciagurata annata appena conclusa ed in tal senso tanto – forse tutto – dipenderà dalle strategie di mercato dei prossimi mesi.

Continue Reading

Serie A

Inter, Oaktree ha deciso: Marotta è il nuovo presidente

Beppe Marotta è il nuovo presidente dell’Inter. Le quotazioni del dirigente nerazzurro sono decollate nelle ultime ore, fino alla finale approvazione da parte di Oaktree

Published

on

Marotta, Inter @Twitter

L’Inter muta i ruoli a livello dirigenziale e non solo per quanto riguarda la proprietà. Il fondo Oaktree, infatti, ha ufficializzato la nomina di Beppe Marotta come nuovo presidente del club nerazzurro.

L’ormai ex amministratore delegato è il 22º della storia dell’Inter a ricoprire tale carica e ha speso parole al miele per Oaktree: “Li ringrazio, sono orgoglioso di far parte dell’Inter. Questa nomina è il riconoscimento lavoro svolto da molte persone in questi 3 anni”.

Continue Reading

Trending